Un Tour gastronomico nel Lazio: piatti tradizionali da provare

  • 1 anno ago
  • 3Minutes
  • 586Words
  • 40Views

Il Lazio, una delle regioni più affascinanti e culturalmente ricche d’Italia, è famosa non solo per i suoi monumenti storici e le bellezze naturali, ma anche per la sua prelibata cucina. La tradizione culinaria laziale è un vero tesoro di sapori autentici e piatti tradizionali che vale la pena esplorare. In questo tour gastronomico, vi guideremo attraverso alcune delle delizie culinarie che il Lazio ha da offrire.

Tour gastronomico nel Lazio: Primi piatti

Un Tour gastronomico nel Lazio: piatti tradizionali da provare
  • La carbonara è il piatto simbolo di Roma ma non si sa molto sulla sua nascita a parte che è nata nel periodo del secondo dopoguerra. Le origini sono un pò napoletane, un pò americane e in parte abruzzesi, solo dopo anni è diventata parte della cultura culinaria romana. La ricetta si basa su cinque ingredienti fondamentali: pasta, pecorino romano, tuorli d’uovo, guanciale e pepe. Non esiste una ricetta precisa, l’ importante è trovare il giusto equilibrio tra tutti gli ingredienti.
  • La Gricia è un piatto che si prepara con guanciale, pecorino, pepe e vino bianco  per sfumare. Come pasta viene usata una pasta secca come le  mezze maniche o gli spaghetti.
  • La pasta all’amatriciana. Questo piatto classico è originario di Amatrice, un comune situato nella provincia di Rieti. La pasta all’amatriciana è fatta con spaghetti conditi con un sugo a base di guanciale (un taglio di pancetta), pecorino romano, pomodoro e peperoncino. La combinazione di sapori intensi e piccanti rende questo piatto un must assoluto per gli amanti della pasta.
  • La cacio e pepe è una pasta cremosa con il giusto equilibrio tra tra carboidrati e formaggi.

Leggi anche “Roma dove mangiare la Cacio e Pepe

Carbonara a Roma: dove mangiarla

Secondi piatti

Un Tour gastronomico nel Lazio: piatti tradizionali da provare
  • La porchetta. Questa prelibatezza è una specialità romana amata da tutti i visitatori della città eterna. La porchetta consiste in un maiale intero disossato, farcito con erbe aromatiche come rosmarino, salvia e aglio, e poi arrostito lentamente fino a quando la pelle non diventa croccante e dorata. Il risultato è una carne morbida e succulenta con un sapore straordinario. La più famosa è la porchetta di Ariccia speziata con rosmarino, pepe e aglio.
  • La coda alla vaccinara. Questo piatto è una testimonianza dell’influenza della cucina povera romana. La coda di bue viene brasata con verdure, vino rosso e aromi per molte ore, fino a quando la carne non diventa estremamente tenera e si separa facilmente dalle ossa. Il sapore ricco e avvolgente di questo piatto è un’autentica esperienza culinaria.
  • Abbacchio, un piatto che rappresenta appieno la tradizione culinaria laziale. Si tratta di agnello da latte dai 28 ai 40 giorni di età cucinato arrosto con vino e un mix a base di agliorosmarinoacciughe e aceto.
  • Carciofi alla giudia. Questo piatto è una specialità ebraica romana. I carciofi vengono puliti, tagliati a metà e poi fritti fino a quando le foglie esterne non diventano croccanti. Il risultato è un contorno sorprendentemente gustoso, con un equilibrio perfetto tra croccantezza e morbidezza.
  • Vignarola, è un piatto primaverile che si prepara con verdure e guanciale.

Tour gastronomico nel Lazio: Dolci

Un Tour gastronomico nel Lazio: piatti tradizionali da provare tour gastronomico roma  tour gastronomico lazio  piatti tradizionali lazio
  • Fregnacce, sono delle crespelle dolci o salate, utilizzate in molte preparazioni
  • Ciambelline al vino,sono dei biscotti preparati con pochissimi ingredienti: farina, olio, vino e zucchero
  • La crostata ricotta e visciole. La crostata è fatta con una base di pasta frolla, riempita con una deliziosa crema di ricotta dolce e guarnita con visciole, una varietà di ciliegie locali. La dolcezza della crema di ricotta si fonde perfettamente con l’acidità delle visciole, creando un equilibrio di sapori davvero unico.
  • Ceciaroli, sono dei ravioli dolci ripieni di crema ai ceci ( miele, cacao, spezie e liquore dolce ). Si mangiano fritti o cotti in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *